La Storia al presente

Ente Promotore

Giangiacomo Feltrinelli Editore in collaborazione con Associazione Deina

Scuole di riferimento

Superiori

Fascia di età

16-18 anni

Luogo

Il luogo dell'incontro sarà messo a disposizione da Bookcity, e l'incontro si terrà il 17 novembre 2016

Numero massimo iscrizioni

8

Obiettivi e descrizione progetto

Dall'istituzione del Giorno della memoria, nel 2000, se da un lato il tema della Shoah è diventato centrale nel mondo della scuola, dall'altro si è trattato spesso di un'occasione mancata, o colta solo in parte. L'immaginario degli studenti rimane profondamente ancorato ad alcuni stereotipi come la storia a tinte forti (i carnefici da una parte, le vittime dall'altra), la presunta "bestialità" del male, e in generale prevale, nell'approcciarsi ad Auschwitz, un sentimento forte di alterità. Anni di esperienza nell'organizzazione dei viaggi della memoria hanno però mostrato all'autore come gli studenti siano straordinariamente aperti a riflessioni profonde sulla complessità, della storia in generale e di questa storia in particolare. L'obiettivo è di stimolare queste riflessioni attraverso materiali di varia natura, di modo che l'insegnante possa portarle avanti nella continuità del suo lavoro, applicandole non solo al cuore del Novecento ma anche ad altri contesti storici che suscitano interrogativi profondi nei ragazzi.

L'interesse per la storia, che spesso nei ragazzi è forte ma è più che altro ancorato ai loro consumi culturali extrascolastici, incrementerà dopo avere imparato a sentirne le "rime" con il nostro tempo. La storia in quanto studio dell'uomo nel tempo, e non come arido nozionismo, ha una straordinaria potenzialità, nell'ottica di una crescita innanzitutto umana degli studenti. L'esperienza di questi anni a stretto contatto con ragazzi di ogni parte d'Italia, infatti, ha mostrato all'autore come il loro spirito critico abbia bisogno di sentirsi stimolato, nel momento in cui si stanno per affacciare al mondo adulto, a una realtà per noi sempre più complessa ma che invece è il mondo in cui loro si muoveranno. La storia, insomma, può dotarci di strumenti, di lenti prospettiche, anche per interpretare il presente.

Tempistiche

Lettura individuale del libro da parte dei ragazzi e incontro con l'autore nella giornata di Bookcity per le Scuole. L'incontro, in parte frontale e in parte laboratoriale, si chiuderà con una proposta: verrà chiesto agli studenti interessati di creare un loro personale prodotto culturale (dalla scrittura creativa al video, dalla pagina web all'illustrazione, dalla canzone al gioco di ruolo) nel quale la storia - e le sue fonti - si intrecci con le domande che sentono più urgenti.

Materiali messi a disposizione dall’ente promotore

Copia omaggio per l'insegnate del libro Non restare indietro di Carlo Greppi. Si lavorerà su alcuni prodotti culturali di varia natura: da fonti iconografiche degli anni Trenta e Quaranta a scene di fiction che raccontano retrospettivamente lo stesso periodo, a canzoni che in qualche modo, oggi, ci permettono di porre alla storia domande che ci riguardano.

Risultati Attesi
Libro e Autore

Carlo Greppi, Non restare indietro