Diluvio delle immagini e Senso Comune

Ente Promotore

Francesco Paolini

Scuole di riferimento

Superiori

Fascia di età

16-18 anni

Dedicato a

Scuole di Milano città

Luogo

A scuola

Numero massimo iscrizioni

2

Obiettivi e descrizione progetto

Gli studenti di oggi si trovano esposti e connessi ad un secondo tipo di scuola: quello dei media (e dei social media). È impossibile (e non auspicabile) la disconnessione, ma urge stimolare in ciascun individuo lo strumento che permetta non di essere in balia della tempesta: il senso critico, o retto pensare. Il senso critico necessità però della capacità di de-codificare il linguaggio mediatico, capire il funzionamento del mezzo tecnico, ossia comprendere il vero potere dei media che non è tanto nel distorcere la realtà ma piuttosto nel crearla, descrivendola attraverso modelli: le immagini tecniche. 

Composizione fotografica, montaggio video, distribuzione, comunicazione, campagna marketing o campagna elettorale. Non comprendere il linguaggio tecnico vuol dire subire un messaggio che oltrepassa qualunque filosofia di pensiero. La risposta a tutto questo non può essere quantitativa, ma qualitativa: una chiave di lettura utile in qualunque frangente.

Il libro da cui prende vita il progetto fornisce molti strumenti per interpretare il presente, alla luce dello sguardo critico di chi aveva previsto che il mondo della comunicazione si sarebbe evoluto proprio in questo senso, nel bene e nel male. Dimostrando lungimiranza notevole e anticipando l'uso di tipologie di comunicazione (come i social network) di 40 anni, il libro mira a fornire al lettore la capacità di un nuovo tipo di lettura: quello dei media e della loro cultura.

Tempistiche

Quattro incontri da due ore, da concordare con il docente.

Materiali messi a disposizione dall’ente promotore

_

Risultati Attesi

L'attecchire del germe del pensiero critico, attraverso strumenti pratici, che permettano di pensare nel merito di quanto accade e non solo di subire l'informazione.

L'intervento è pensato come un work-shop che aiuti studenti (e insegnanti) a scomporre la presenza dei media e la loro cultura. A partire da materiale didattico universitario e dall'esperienza diretta con esercizi pratici di scrittura, di progettazione di basic design e di analisi, si tenta la comprensione del processo di costruzione di un messaggio-pensiero, della sua lettura e dell'analisi per de-costruirlo. 

Qualora la classe si dimostrasse disposta, potrà partecipare alla creazione di un documentario sul medesimo tema.

Libro e Autore

"La Cultura dei Media" di  Vilèm Flusser


LE ISCRIZIONI SONO CHIUSE