I problemi di tutti vanno decisi da tutti!

Ente Promotore

IPOC editore scienze umane

Scuole di riferimento

Superiori

Fascia di età

16-18 anni

Dedicato a

Scuole della città metropolitana

Luogo

A scuola

Numero massimo iscrizioni

4

Obiettivi e descrizione progetto

La ricerca condotta dagli studenti dell'Università della Calabria, un questionario di 16 domande al quale hanno risposto 2.500 studenti di 41 Paesi diversi, mira a valutare quali siano i problemi più urgenti ai quali i cittadini chiedono soluzione. Attraverso l'analisi delle risposte, emergono problematiche comuni che chiedono di essere affrontate e risolte con un impegno democratico e globale, che l'ONU, per come è strutturato, non è in grado di risolvere. E allora perché non istituire un Parlamento mondiale, rappresentativo dell'intero genero umano, normato in maniera realmente democratica secondo alcuni criteri? Obiettivi del progetto sono quelli di far sorgere un effettivo impegno personale, di proporre strumenti capaci di governare il processo, di dare realmente voce a ogni uomo e donna del nostro pianeta.

Tempistiche

Secondo le necessità dell'insegnante. Qualora fosse possibile, potrebbe esserci la presenza, con gli studenti, di uno degli autori del libro o delle introduzioni.

In mancanza di un autore, la casa editrice assicura la presenza del Dott. Pietro Condemi, formatore.

Materiali messi a disposizione dall’ente promotore

Copia del libro verrà inviata gratuitamente all'insegnante. 

Risultati Attesi

Lo scopo di questo progetto è quello di fondare dei laboratori di istituto, o di collaborazione tra istituti scolastici, al fine di ampliare la diffusione dell'idea di un Parlamento mondiale, da un lato, e di raccogliere quante più risposte al questionario possibili per una valutazione a larga scala del progetto di democrazia diretta.

Libro e Autore

"Parlamento mondiale. Imagine all the people..." di Claudia Ammendola, Tina Diodati, Romolo Perrotta

Note

Il progetto è rivolto a qualsiasi indirizzo di scuola secondaria superiore, ma specialmente agli istituti linguistici.

La lettura individuale del libro da parte del singolo studente è caldamente consigliata.