Lettori si diventa... con Salani - Elementari

Ente Promotore

Salani Editore

Scuole di riferimento

Elementari

Fascia di età

8-10 anni

Dedicato a

Progetto aperto

Luogo

Spazio Oberdan

Numero massimo iscrizioni

6

Obiettivi e descrizione progetto

Salani è da sempre convinta che solo il privilegio di leggere ciò che davvero incuriosisce e stimola, senza costrizioni o forzature, permetterà, soprattutto ai ragazzi, di comprendere la bellezza del tempo trascorso in compagnia di un libro, facendolo sentire un amico e non un parente noioso e petulante. 

Piantando ogni giorno piccole ghiande Elzéart Bouffier ha trasformato una landa desolata e inospitale in una foresta rigogliosa e paradisiaca. Come il protagonista del bellissimo "L’uomo che piantava gli alberi" di Jean Giono gli insegnanti con il loro lavoro piantano piccole ghiande nelle vite dei ragazzi affinché diventino uomini forti e solidi come querce. Con il progetto "Lettori si diventa" Salani desidera affiancare gli insegnanti in questo compito con l'intento di trovare un terreno di condivisione nelle storie, dando vita ad attività specifiche che possano aiutare i ragazzi a crescere e ad amare i libri.

Il gioco" Lettori si diventa" è composto da un tabellone, da oltre 1.000 domande e da un manuale d'istruzione. Per giocare a "Lettori si diventa" basta suddividersi in squadre (che possono essere composte da uno o più elementi), e misurarsi in varie prove al fine di far avanzare il proprio segnalino fino al traguardo.

Tempistiche

In aprile, incontro con le scuole della durata di circa tre ore 3 ore.

Durante Bookcity ci sarà un incontro preliminare con gli insegnanti presso la casa editrice per organizzare insieme l'evento.

Materiali messi a disposizione dall’ente promotore

Una copia dei libri per ogni insegnante (vedi Libro e Autore).

Risultati Attesi

Che i ragazzi si divertano e scoprano l'amore per la lettura tramite il gioco "Lettori si diventa".

Libro e Autore

Le classi sceglieranno i libri su cui giocare:

Giono, "L'uomo che piantava gli alberi"

Pennac, "L'occhio del lupo" 

Lindgren, "Pippi Calzelunghe" 

Dahl, "La Fabbrica di cioccolato"

 A. A. Milne, "Winnie the Pooh" 

Doyle, "Il trattamento Ridarelli"