A scuola con Katitzi

Ente Promotore

Iperborea Casa Editrice

Scuole di riferimento

Elementari

Fascia di età

8-10 anni

Dedicato a

Scuole di Milano città

Luogo

A scuola

Numero massimo iscrizioni

5

Obiettivi e descrizione progetto

La lettura a voce alta di alcuni capitoli del libro “Katitzi” rappresenta il punto di partenza per riflettere sulla discriminazione delle minoranze nel contesto attuale. L’incontro si pone come un’occasione per esplorare le dinamiche per cui si tende a escludere un soggetto che, per abitudini culturali o caratteristiche estetiche, appare “diverso”. Nel conoscere la storia di Katitzi verrà stimolata la capacità empatica dell’ascoltatore, sdoganando le false credenze sulla cultura Rom. La lettura dei passi del libro sarà completata da due momenti laboratoriali dedicati alla manualità e alla scrittura. Durante l’incontro i bambini avranno modo di approfondire la figura di Katerina Taikon, autrice di “Katitzi”. Attivista svedese di origini Rom, durante la sua vita si è battuta affinché fossero riconosciuti alla popolazione Rom gli stessi diritti dei cittadini svedesi. I libri di Katitzi, che traggono ispirazione dall’esperienza personale dell’autrice, sono considerati in Svezia un classico della letteratura per l’infanzia, da cui è stata tratta anche una popolare serie televisiva. La lettura animata e il laboratorio sono a cura di Martina Folena, educatrice teatrale diplomata alla Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi e specializzata in narrazione per l’infanzia.

Tempistiche

Singoli incontri di due ore circa ciascuno nel secondo quadrimestre.

Materiali messi a disposizione dall’ente promotore

Copia del libro “Katitzi” e dossier per gli insegnanti.

Risultati Attesi

Durante la lettura i bambini sperimenteranno un laboratorio manuale (creazione della “valigia di Katitzi”) e alcuni giochi di scrittura creativa.

Libro e Autore

"Katitzi", Katarina Taikon (Miniborei, Iperborea)

Informazioni utili per gli insegnanti

La partecipazione attiva e il supporto degli insegnanti durante il laboratorio è fondamentale per la riuscita dello stesso. Agli insegnanti sarà consegnato un dossier da utilizzare, a discrezione del docente, per completare il percorso e rispondere a eventuali curiosità della classe su Katitzi e sulla cultura Rom.