Riscatto tramite la scrittura

Ente Promotore

Gruppo Albatros Il Filo

Scuole di riferimento

Medie, Superiori

Fascia di età

14-15 anni, 16-18 anni

Dedicato a

Scuole di Milano città

Luogo

A scuola

Numero massimo iscrizioni

1

Obiettivi e descrizione progetto

Come far arrivare ai giovani con un messaggio positivo, in questo periodo storico di crisi dei valori che spesso coinvolgono tutta la famiglia? I ragazzi crescono abbandonandosi al ‘carpe diem’: perché pensare di formarsi una famiglia se poi ci si separa? perchè studiare tanti anni se poi il lavoro non c’è? perchè agire onestamente quando si è circondati da persone che non lo sono? E così via…In questo romanzo, “La perdita della corazza”, si vuole trasmettere una speranza: è vero che le relazioni umane sono molto difficili, ma se si lotta insieme è possibile affrontare le diversità che invece di dividere possono unire se si impara a non puntare il dito verso l’altro; è vero che il lavoro scarseggia, ma se si coltiva una passione vale la pena lottare per essa e difenderla come una madre difende il proprio figlio perché non si viva poi una vita di rimpianti. 

I ragazzi d’oggi, fin da piccolissimi, hanno una vita principalmente programmata dai genitori: sport, corsi di lingua, attività di vario genere, ovviamente oltre l’impegno scolastico,e sono talmente occupati che resta loro poco tempo per far emergere la propria personalità. Il tempo per pensare liberamente, senza un obiettivo preciso, è praticamente ridotto a nulla. Giovanni, uno dei personaggi di questo romanzo, è uno studente universitario che rischia di soffocare la sua passione per la scrittura, ma riesce, anche se con difficoltà, a far emergere la sua volontà, e questo può fornire la speranza in chi, per varie ragioni, l’ha già perduta. La scrittura ha un ruolo importante, terapeutico e leggere questo romanzo potrebbe far sorgere nei ragazzi il desiderio di provare a lenire le loro problematiche in un modo nuovo, scrivendo, abbandonando per un po’ i social network e lasciando fluire i loro sentimenti.

L'AUTRICE: "Ho insegnato per 25 anni inglese nei corsi di formazione professionale, sono stata a contatto con ragazzi dai 14 ai 25 anni (per due anni ho insegnato nei corsi per adulti) e tante volte ho visto e sentito da loro stessi quanta poca autostima nutrissero. Ho assistito, seppur giovanissimi, alla loro rinuncia a lottare per quello in cui credevano per paura del giudizio altrui, li ho visti incatenati in relazioni amorose distruttive ed ho cercato, per quanto mi fosse possibile, di instillare loro la fiducia, ripetevo loro che nessuno aveva il diritto di infrangere i loro sogni, che tante erano le qualità custodite dentro di loro che dovevano solo far uscire all’aperto. Penso che questo romanzo possa fornire loro un messaggio positivo non solo per il momento che stanno vivendo, ma anche per il futuro, quando diventeranno uomini e donne che dovranno percorrere la loro vita che, anche se presenterà degli ostacoli, sarà comunque un’esperienza che vale la pena di essere vissuta."  Nicoletta Del Gaudio

Tempistiche

Da definire

Materiali messi a disposizione dall’ente promotore

Copia omaggio del libro

Risultati Attesi
Libro e Autore

"La perdita della corazza" di Nicoletta Del Gaudio