Progetto SENILLA: progetto interdisciplinare tra letteratura danza e prevenzione primaria

Ente Promotore

Associazione Culturale Prospettica

Scuole di riferimento

Superiori

Fascia di età

16-18 anni

Dedicato a

Scuole della città metropolitana

Luogo

A scuola

Numero massimo iscrizioni

12

Obiettivi e descrizione progetto

OBIETTIVI GENERALI: radicare nei giovani la cultura della prevenzione con particolare riferimento alla consapevolezza dell’importanza di sani e corretti stili di vita in ambito preventivo con un particolare focus dedicato alla prevenzione del tumore della mammella. L’intervento educativo in una logica volutamente inclusiva anche nei riguardi della popolazione maschile, estenderà l’orizzonte formativo alle procedure e prassi preventive e di diagnosi precoce delle principali patologie di rilevanza dal punto di vista epidemiologico. 

OBIETTIVI SPECIFICI: promuovere la consapevolezza che il seno, simbolo di femminilità e organo principe dell’allattamento, debba essere oggetto di particolare attenzione e tutela attraverso la diffusione di una cultura della prevenzione che radichi tra le giovani donne l’importanza di eseguire controlli annuali fin dalla giovane età e di adottare adeguati stili di vita. Riposizionare il corretto rapporto fiduciario tra donna e specialista senologo, allontanando per le più giovani ritrosie e “pudori” derivanti da retaggi culturali e familiari, e puntualizzando rispetto alla pericolosità di informazioni antiscientifiche di facile diffusione nei canali 2.0. Coinvolgere l’universo maschile al tema specifico con anche un passaggio di riflessione che, a partire dall’attualità della violenza sulle donne, recuperi il ruolo fondamentale dell’uomo come elemento indispensabile ed incentivante e sostenere i comportamenti a supporto della prevenzione. Valorizzare la naturale attitudine delle giovani generazioni ad essere cassa di risonanza per messaggi e comportamenti condivisi, favorendo la diffusione della cultura della prevenzione tra coetanee e verso le generazioni di donne adulte facenti parte della cerchia familiare e di conoscenza 

IL MODELLO EDUCATIVO: coinvolgeremo gli allievi in un una macroazione culturale caratterizzata da un approccio fortemente interdisciplinare. Un percorso letterario, dedicato alla scrittrice Grazia Deledda, costituirà il filo conduttore del progetto che nella sua prima fase vedrà il coinvolgendo delle allieve e allievi danzatori delle scuole di danza che, una volta guidati ad una riflessione e presa di coscienza sul tema, saranno protagonisti della creazione di interventi danzati ispirati alle opere della Deledda, che accompagneranno gli interventi educativi nelle scuole secondarie superiori, regalando agli allievi delle “Perle di Grazia” Perché Grazia Deledda? Perché la grande scrittrice Premio Nobel per la letteratura, infaticabile letterata e protagonista a volte discussa e poco valorizzata della letteratura italiana, nel 1936 moriva per un tumore della mammella, in un’epoca in cui pochi erano i mezzi terapeutici a disposizione e la diagnosi precoce impossibile. I contenuti educativi saranno strutturati da un team di esperti composto da un medico, una nutrizionista, una docente di scuola secondaria superiore e una psicologa allo scopo di modulare la comunicazione in maniera ottimale per il target di utenza specifico.

Sono già disponibili le seguenti tracce di approfondimento:

  1. Canne al vento e non solo
  2. Tradizione e folklore nell’opera di Grazia Deledda
  3. Amori impossibili
  4. Grazia Deledda e il mondo femminile
Tempistiche

La realizzazione degli interventi nelle scuole istituzionali si ipotizza a partire dal periodo marzo-aprile 2019. L’intervento prevede un unico incontro con la classe (vedi alla voce “Informazioni utili per gli insegnanti “ il numero massimo ideale di allievi per ciascun intervento) della durata massima di tre ore. Il calendario verrà programmato sulla base delle specifiche esigenze e delle disponibilità dei professionisti coinvolti.

Materiali messi a disposizione dall’ente promotore
  • A supporto della partecipazione al progetto verrà reso disponibile agli insegnanti ed allievi un sito web all’interno del quale saranno liberamente consultabili e scaricabili: contenuti educativi inerenti le linee della prevenzione primaria (corretti stili di vita e sana alimentazione), corredati di tutorial video e contributi di esperti strutturati per il target specifico con approfondimenti su temi scientifici e medici specifici. 
  • In tema di alimentazione sarà attivo un blog specifico dove saranno reperibili consigli, ricette e verranno attivate proposte di attività che rendano gli allievi direttamente coinvolti. 
  • Materiali didattici e schede di lavoro per affrontare la figura di Grazia Deledda nell’ambito del programma di storia e letteratura, approfondendo e sviluppando in modo particolare attraverso percorsi letterari strutturati, quei frammenti della vita e dell'opera della scrittrice messi in scena nello spettacolo di danza. 

La partecipazione al percorso prevede: 

a)la compilazione da parte degli allievi di: 

  1. questionario di accesso i cui esiti consentiranno di modulare i contenuti medici educativi in maniera puntuale mirata. 
  2. questionario finale utile a valutare il gradimento e gli effetti dell’intervento educativo ricevuto 

b)la compilazione da parte degli insegnanti di un questionario di valutazione a fine progetto. 

I questionari (strutturati in forma anonima in particolare per gli allievi) saranno resi disponibili alla compilazione mediate apposito form sul sito web dedicato)

Risultati Attesi

Elaborati e materiali di qualsiasi natura (testi, immagini fotografiche, prodotti video ecc) che dovessero essere realizzati nelle scuole durante la partecipazione al percorso che potranno essere trasmessi alla Segreteria Organizzativa e potranno essere resi disponibili alla consultazione/visione in un’apposita area dedicata all’interno del sito e attraverso i canali social di Progetto Senilla.

Libro e Autore

Opere di Grazia Deledda

Informazioni utili per gli insegnanti

L’intervento si rivolge alle classi V delle scuole secondarie superiori con l’obiettivo di coinvolgere allievi maggiorenni. 

Ogni scuola che si iscrive garantisce la partecipazione di 3-4 classi. In questo caso le classi dovranno iscritte tutte nello stesso modulo.

L’approccio degli esperti coinvolti e i contributi danzati hanno lo scopo di creare una dimensione che metta gli allievi a proprio agio in un incontro che, pur affrontando temi importanti e delicati, proporrà un approccio positivo parlando di salute e non di malattia. Si ritiene importante, per garantire una dimensione raccolta che faciliti l’ascolto e la partecipazione attiva degli allievi con eventuali richieste di chiarimenti o domande, realizzare l’incontro con un massimo di 4 classi

La presenza degli allievi danzatori, che parteciperanno con i loro interventi coreografici, rende ideale la realizzazione dell’incontro in una palestra, dove operatori e ragazzi possano trovarsi in una dimensione decisamente informale che favorisca lo scambio. In alternativa sarà possibile utilizzare, auditorium scolastici, spazi comuni o aule di grandi dimensioni dove sia comunque possibile la diffusione di musica. In questa seconda ipotesi sarà utile una preventiva verifica delle dimensioni e caratteristiche tecniche dello spazio destinato alla danza. Gli interventi danzati, appositamente pensati per la realizzazione nelle scuole non richiedono elementi scenografici o particolari esigenze tecniche. In assenza di un sistema di diffusione sonora locale potremo provvedere con un nostro piccolo impianto di amplificazione. Si richiede la disponibilità di un piccolo spazio dove i danzatori possano cambiarsi e depositare i propri effetti personali.

Necessità tecniche
Amplificazione , Proiettore , spazio informale quale una palestra dove sia possibile far accomodare gli allievi e consentire gli interventi danzati e degli esperti.