Africa e migranti: una fuga inarrestabile

Con Paolo Lambruschi, don Virginio Colmegna e Donatella Ferrario

Sulla loro pelle si scrive, sulla loro pelle si genera consenso, sulla loro pelle si specula, sulla loro pelle si litiga: mai come oggi la questione migratoria sta cambiando il dibattito politico, mettendo addirittura in dubbio il ruolo dell’Unione europea. La cronaca di tutti i giorni racconta di un boom degli sbarchi di migranti sulle coste italiane e del Governo italiano che fa la voce grossa verso una sorda Europa. D’altra parte, l’Africa è un Continente dalle straordinarie ricchezze e potenzialità, depredato da multinazionali (con sedi centrali negli Usa e in diverse capitali europee) che sostengono regimi fondati sul binomio corruzione-repressione. Presa coscienza di questa inarrestabile migrazione, serve una nuova visione per crescere con reciproci vantaggi, cambiando i paradigmi: una visione alla quale la Chiesa cattolica ha offerto molti contributi, perché, d’altra parte, siamo tutti migranti.


Aggiungi al tuo Calendario:

17/11/2019 14:30:00 17/11/2019 15:45:00 Europe/Rome BOOKCITY: Africa e migranti: una fuga inarrestabile Con Paolo Lambruschi, don Virginio Colmegna e Donatella Ferrario - <p>Sulla loro pelle si scrive, sulla loro pelle si genera consenso, sulla loro pelle si specula, sulla loro pelle si litiga: mai come oggi la questione migratoria sta cambiando il dibattito politico, Cascina Casottello, Via Fabio Massimo, 19 BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false MM/DD/YYYY

FOCUS AFRICHE