Artemisia Gentileschi: perché non perdersi le sue opere e dove trovarle in Italia

Con Raoul Melotto e Marco Pellizzola

La nostra storia comincia così… In un modesto atelier una ragazzina romana di 17 anni ritrae un’amica come una Vergine che allatta il Bambino. Vive con il padre Orazio Gentileschi, anche lui pittore, e da grande vuole essere artista nonostante viva in un secolo, il XVI, che non ammette pittrici o scultrici nelle accademie d’arte. Quella stessa ragazzina, 40 anni dopo, si troverà sospesa tra i ponteggi della Great Hall di Greenwich a Londra, per completare un ciclo di tele lasciato incompiuto dal padre. A chiamarla è stato lo stesso re d’Inghilterra: Carlo I Stuart. La guida Odoya a lei dedicata racconta l’incredibile parabola artistica di una grande protagonista della pittura moderna, capace di affermarsi contro le violenze e le discriminazioni del suo tempo pur di venir riconosciuta al pari di un uomo. La sua vicenda può esser letta come un romanzo, come una guida d’arte o come un saggio biografico. È la storia di una donna che si chiama come le grandi regine del passato e le prime cacciatrici dell’Ellade, o come una pianta che cura il primo sangue delle vergini. Il suo nome è Artemisia.


Aggiungi al tuo Calendario:

17/11/2019 16:00:00 17/11/2019 17:15:00 Europe/Rome BOOKCITY: Artemisia Gentileschi: perché non perdersi le sue opere e dove trovarle in Italia Con Raoul Melotto e Marco Pellizzola - <p>La nostra storia comincia così… In un modesto atelier una ragazzina romana di 17 anni ritrae un’amica come una Vergine che allatta il Bambino. Vive con il padre Orazio Gentileschi, anche lui pittor Castello Sforzesco, piazza Castello 1, Milano BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false MM/DD/YYYY

ARTE E IMMAGINE