I beni confiscati alle mafie sono di tutti

Con Alessandra Turrisi, Toni Mira, Davide Parozzi, Roberto Giarola e Antonio La Spina

Dalla Sicilia alla Lombardia, passando per il Lazio e la Puglia, tra ville, terreni, beni immobili, oggetti d’arte, aziende, attività commerciali e agricole sottratti alle mafie che si sono trasformati – o si trasformeranno – in agriturismi, ristoranti, musei, incubatori di impresa o luoghi di accoglienza. Le storie dei beni sottratti alla criminalità organizzata e destinati dallo Stato a privati, cooperative locali, o ancora alla Chiesa, sono sfaccettate, intriganti e, a volte, persino esilaranti. Alessandra Turrisi e Toni Mira in questo volume hanno scelto di raccontare, suddividendoli per tematica, senza farsi mancare un’utile mappatura, i beni che negli ultimi anni – da quel 1982 quando Pio La Torre viene ucciso da Cosa Nostra dopo aver dato all'Italia la legge sulla confisca del patrimonio dei mafiosi – sono stati recuperati, riconquistati e restituiti a nuova vita e ne parleranno con don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, da sempre impegnato in questa fondamentale battaglia.


Aggiungi al tuo Calendario:

16/11/2019 10:30:00 16/11/2019 11:45:00 Europe/Rome BOOKCITY: I beni confiscati alle mafie sono di tutti Con Alessandra Turrisi, Toni Mira, Davide Parozzi, Roberto Giarola e Antonio La Spina - <p>Dalla Sicilia alla Lombardia, passando per il Lazio e la Puglia, tra ville, terreni, beni immobili, oggetti d’arte, aziende, attività commerciali e agricole sottratti alle mafie che si sono trasfor Archivio di Stato di Milano, via Senato 10, Milano BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false MM/DD/YYYY

STORIA E ATTUALITÀ