Il 1919 e le mobilitazioni di massa

Con Massimo Bernardini, Roberto Bianchi e Giovanni De Luna

Nel centenario del 1919 e della nascita del fascismo, ci viene offerta un’occasione per ripensare l’anno che segnò l’irruzione delle masse (per lo più contadine) sulla scena pubblica del nostro Paese. Per capirne la rilevanza e le implicazioni a distanza di un secolo, vengono messe al centro dell’attenzione le mobilitazioni del mondo rurale e i sommovimenti urbani, nei piccoli e nei grandi centri, le scelte e le pratiche politiche di partiti e sindacati, l’emergere dello squadrismo e del primo fascismo – nell’intento di aprire una riflessione sugli esiti dell’anno che dette l’imprinting al lungo dopoguerra. 


Aggiungi al tuo Calendario:

17/11/2019 12:30:00 17/11/2019 13:15:00 Europe/Rome BOOKCITY: Il 1919 e le mobilitazioni di massa Con Massimo Bernardini, Roberto Bianchi e Giovanni De Luna - <p>Nel centenario del 1919 e della nascita del fascismo, ci viene offerta un’occasione per ripensare l’anno che segnò l’irruzione delle masse (per lo più contadine) sulla scena pubblica del nostro Pae Palazzo Moriggia – Museo del Risorgimento, via Borgonuovo 23, Milano BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false MM/DD/YYYY