L'architettura dell'azzardo. Come si progetta il gioco per consegnare la dipendenza

Con Marco Dotti e Marcello Esposito

Il fenomeno del gioco d’azzardo è un mostro rilevante e nel contempo nascosto, sia economicamente sia socialmente: un giro d’affari di miliardi – con un significativo gettito fiscale per l’erario – e un numero sempre crescente di persone compromesse, un vortice compulsivo che distrugge le relazioni affettive e sociali. Non è facile la sua regolamentazione se sappiamo che sotto la croce di Cristo i soldati lanciavano i dadi. 

Poche sono le occasioni  di conoscere questo specifico comparto dell’economia e di riflettere sui meccanismi che producono e commercializzano i suoi prodotti. Meccanismi complessi – frutto di molteplici ed elevate professionalità – studiati per catturare e fidelizzare un numero sempre più vasto di persone per “profitto continuato”. In occasione della nuova edizione di Architetture dell’azzardo di Natasha Dow Schüll docente al MIT di Boston, una delle più ascoltate studiose del tema. 


Aggiungi al tuo Calendario:

17/11/2019 17:00:00 17/11/2019 18:15:00 Europe/Rome BOOKCITY: L'architettura dell'azzardo. Come si progetta il gioco per consegnare la dipendenza Con Marco Dotti e Marcello Esposito - <p>Il fenomeno del gioco d’azzardo è un mostro rilevante e nel contempo nascosto, sia economicamente sia socialmente: un giro d’affari di miliardi – con un significativo gettito fiscale per l’erario – Circolo Filologico Milanese, via Clerici 10, 20121 Milano BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false MM/DD/YYYY