Le nuove rotte lungo i Balcani

Con Valerio Raffaele, Paolo Molinari, Dino Gavinelli e Cristina Carpinelli. A cura di CESPI (Centro Studi Problemi Internazionali)

A distanza di oltre tre anni dal discusso accordo sui migranti stipulato tra Unione Europea e Turchia, lo scenario migratorio lungo la Penisola balcanica è diventato molto più complesso. La costruzione di nuovi muri, la chiusura delle frontiere, la mancanza di coesione dei Paesi europei nel governare il movimento di popoli in fuga dalla sponda sud del Mediterraneo, hanno moltiplicato le vie d’accesso all’Unione dal suo lato sud-orientale, ridisegnando di fatto la geografia delle migrazioni lungo i Balcani. Nuovi percorsi dove la Turchia da un lato - con la città di Istanbul a giocare lo storico ruolo di gateway per migranti dalle più svariate provenienze - Grecia, Bulgaria, Macedonia del Nord, Albania, Serbia e Bosnia Erzegovina dall’altro, sono i “territori incerti” dove a entrare in gioco non è solo il futuro di migliaia di migranti con il loro carico di storie. La posta in palio lungo le nuove rotte dei Balcani è il futuro stesso dell’Europa.


Aggiungi al tuo Calendario:

17/11/2019 14:30:00 17/11/2019 14:45:00 Europe/Rome BOOKCITY: Le nuove rotte lungo i Balcani Con Valerio Raffaele, Paolo Molinari, Dino Gavinelli e Cristina Carpinelli. A cura di CESPI (Centro Studi Problemi Internazionali) - <p>A distanza di oltre tre anni dal discusso accordo sui migranti stipulato tra Unione Europea e Turchia, lo scenario migratorio lungo la Penisola balcanica è diventato molto più complesso. La costruz ISPI – Palazzo Clerici, Via Clerici 5, Milano BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false MM/DD/YYYY