Le riviste letterarie digitali: palestra, laboratorio e alternativa

Con Paola Del Zoppo, Emanuela Cocco, Pierluca D'Antuono e Alfredo Zucchi. A cura di ZEST Letteratura sostenibile

Le riviste letterarie digitali vivono da qualche anno una fase di grande sviluppo. L’inquieto, La Balena Bianca, Verde Rivista, CrapulaClub, Neutopia, Terranullius, tra le altre, sono diventate luoghi autorevoli in cui si fa letteratura e si discute di letteratura, in uno spazio peculiare: quello dei social e del web. Questa rinnovata visibilità e autorevolezza ha spinto, negli ultimi anni, gli editori a tornare a guardare alle riviste per scoprire voci e autori incisivi. Alla luce di questo incrocio tra il mondo delle riviste e quello dell’editoria, sorgono domande intorno alla natura e alla funzione delle riviste: sono queste una palestra per gli autori, per cimentarsi poi con progetti editoriali più ambiziosi? Sono laboratori di lettura, critica e scrittura? Sono luoghi in cui si coltiva anche, tra le altre cose, un’attitudine rispetto alla letteratura – alla relazione tra letteratura e realtà – che si rifiuta di ridursi alle logiche e alle categorie editoriali?


Aggiungi al tuo Calendario:

16/11/2019 14:00:00 16/11/2019 15:00:00 Europe/Rome BOOKCITY: Le riviste letterarie digitali: palestra, laboratorio e alternativa Con Paola Del Zoppo, Emanuela Cocco, Pierluca D'Antuono e Alfredo Zucchi. A cura di ZEST Letteratura sostenibile - <p>Le riviste letterarie digitali vivono da qualche anno una fase di grande sviluppo. L’inquieto, La Balena Bianca, Verde Rivista, CrapulaClub, Neutopia, Terranullius, tra le altre, sono diventate luo BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false MM/DD/YYYY

PERCORSI