Leggere al fronte, pubblicare in guerra

Con Maria Luisa Betri, Loretta De Franceschi e Maurizio Vivarelli

La Grande guerra ha provocato in Italia molteplici conseguenze anche sul piano della produzione editoriale e della circolazione libraria. Da un lato, l’evento bellico si è tradotto in nuove iniziative di pubblicazione rivolte sia al pubblico civile sia militare, diffondendo volumi e opuscoli con finalità prevalentemente propagandistiche e patriottiche, mentre si imponevano però anche tematiche prima mai affrontate, di natura medica, assistenziale, tecnologica e sociale. Dall’altro lato, la mobilitazione di bibliotecari e uomini di cultura ha portato alla costituzione di comitati per l’invio di libri e riviste ai giovani soldati feriti negli ospedali e a quelli dislocati in trincea al fronte, sebbene in gran parte analfabeti. Nell’insieme si tratta di due aspetti complementari che contribuiscono alla ricostruzione di uno spaccato editoriale e culturale poco noto di questo tragico periodo della nostra storia.


Aggiungi al tuo Calendario:

15/11/2019 15:30:00 15/11/2019 16:45:00 Europe/Rome BOOKCITY: Leggere al fronte, pubblicare in guerra Con Maria Luisa Betri, Loretta De Franceschi e Maurizio Vivarelli - <p>La Grande guerra ha provocato in Italia molteplici conseguenze anche sul piano della produzione editoriale e della circolazione libraria. Da un lato, l’evento bellico si è tradotto in nuove iniziat Università degli Studi di Milano, Via Festa del Perdono 7 BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false MM/DD/YYYY