Elogio di una pedagogia della lentezza

Con Alessandro Ardigò, Marta Bernasconi, Nicoletta Ballabio e Elena Pucci. A cura della Associazione Radici Digitali

La tecnologia ci regala la velocità, la comodità, ci fa risparmiare un sacco di tempo, eppure ci ritroviamo ancora di corsa, sempre di fretta, con i minuti contati e la sensazione costante di essere in difetto rispetto alla nostra tabella di marcia”. Attraverso la descrizione di alcune abitudini quotidiane che caratterizzano la nostra società, le autrici propongono delle riflessioni e alcuni spunti educativi per recuperare il valore della lentezza. Avere del tempo a disposizione diventa oggi più che mai indispensabile per creare legami e per prendersi cura di sé e degli altri. Oggi i sentimenti, le idee, le tendenze sono già superati un attimo dopo essere stati condivisi; i bambini e i ragazzi sono già proiettati nel mondo degli adulti perché si sentono grandi ancora prima di esserlo e non vivono a pieno la loro età. Alla luce di tutto ciò appare indispensabile educare alla lentezza, infatti essere veloci non significa essere efficienti e questo vale a scuola, al lavoro, in famiglia e nelle relazioni. Come afferma J.D. Francesch “L'educazione è un viaggio lento, con molte fermate.

Per maggiori informazioni sul progetto e sull’associazione: https://radicidigitali.eu


Aggiungi al tuo Calendario:

16/11/2019 15:00:00 16/11/2019 16:15:00 Europe/Rome BOOKCITY: Elogio di una pedagogia della lentezza Con Alessandro Ardigò, Marta Bernasconi, Nicoletta Ballabio e Elena Pucci. A cura della Associazione Radici Digitali - <p>La tecnologia ci regala la velocità, la comodità, ci fa risparmiare un sacco di tempo, eppure ci ritroviamo ancora di corsa, sempre di fretta, con i minuti contati e la sensazione costante di esser Spazio Ciessevi, piazza Castello 3, Milano BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false MM/DD/YYYY