Un dialogo fra arte e scienza: Duchamp lettore di Maxwell

Con Giulio Giorello, Giancarlo Lacchin, Paola Magi e Giorgio Montecchi. In collaborazione con Archivio Dedalus Edizioni – Studi Duchampiani

Marcel Duchamp, il vero iniziatore della nostra contemporaneità artistica, nella sua proposta di una poetica fondata sul concetto di “non-opera-d’arte” e finalizzata a esplorare i processi mentali che sono all’origine dei processi creativi, dialoga a distanza con le nuove istanze proposte dalle scienze a partire da inizio Novecento e in particolar modo con il pensiero di James Clerk Maxwell, uno dei matematici e fisici più geniali del XIX secolo. Alcune tematiche teorizzate da Maxwell, quali l’analisi delle funzioni che presiedono la facoltà creatrice, la legge dei gas, lo studio dei rapporti fra il gioco e la casualità o la questione del libero arbitrio, si pongono all’origine dell’ispirazione duchampiana, nella sua ricerca di un nesso innanzitutto linguistico-formale fra i significati del gesto artistico.


Aggiungi al tuo Calendario:

15/11/2019 14:30:00 15/11/2019 15:45:00 Europe/Rome BOOKCITY: Un dialogo fra arte e scienza: Duchamp lettore di Maxwell Con Giulio Giorello, Giancarlo Lacchin, Paola Magi e Giorgio Montecchi. In collaborazione con Archivio Dedalus Edizioni – Studi Duchampiani - <p>Marcel Duchamp, il vero iniziatore della nostra contemporaneità artistica, nella sua proposta di una poetica fondata sul concetto di “non-opera-d’arte” e finalizzata a esplorare i processi mentali Università degli Studi di Milano, via S. Sofia 9 BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false MM/DD/YYYY