Gig economy, rider e diritti: a che punto è la notte?

Con Maria Teresa Carinci, Giampiero Falasca, Alessandra Ingrao, Marco Marrone e Cristina Tajani

Nel dibattito accademico e politico, ma anche sulle pagine dei quotidiani si sta facendo strada una questione che non deve essere confinata al sapere di pochi addetti che scrivono libri specialistici: la tutela del lavoro nella gig economy all’Italiana. Siamo abituati a vedere sfrecciare per le vie delle nostre città ciclo fattorini che consegnano il pasto a seguito di un click sull’App di uno smartphone. Dietro all’apparente normalità di una nuova “professione” sviluppatasi grazie alle nuove tecnologie, però, si nascondono numerosi interrogativi che scuotono da anni il mondo accademico, politico e istituzionale, in Italia e in tutti i Paesi europei. L’evento vuole sondare in profondità le questioni emerse a seguito della diffusione della cd. economia dei lavoretti che ruotano attorno, sostanzialmente, alla tutela dei lavoratori della gig economy, i quali come noto sono sottoposti a un’organizzazione completamente digitalizzata e affidata agli algoritmi.

Evento a prenotazione obbligatoria | Diretta online


La prenotazione all'evento è obbligatoria

L'accesso agli eventi sarà possibile solo con Certificazione Verde COVID 19 (denominata Green Pass) valida. Sarà necessario indossare correttamente la mascherina per tutta la durata degli eventi.

libri


Platform Work in Europe: Towards Harmonisation?, Maria Teresa Carinci, Filip Dorssemont (a cura di), Intersentia
Rights against the machines! Il lavoro digitale e le lotte dei rider, Marco Marrone, Mimesis

Aggiungi al tuo Calendario:

18/11/2021 16:30:00 18/11/2021 17:30:00 Europe/Rome BOOKCITY: Gig economy, rider e diritti: a che punto è la notte? Con Maria Teresa Carinci, Giampiero Falasca, Alessandra Ingrao, Marco Marrone e Cristina Tajani - <p style="text-align: justify;">Nel dibattito accademico e politico, ma anche sulle pagine dei quotidiani si sta facendo strada una questione che non deve essere confinata al sapere di pochi addetti c Università degli Studi di Milano, Via Festa del Perdono, 7 BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false DD/MM/YYYY