Un piatto troppo colmo di sale. Riflessioni sul nuovo stile di vita nell’emergenza Covid

Con Luigi Zoja, Alda Marini, Diego Frigoli, Mara Breno e Giorgio Cavallari. A cura di Istituto ANEB

Le convenzioni materialiste della modernità ci hanno abituato a pensare che il sale abiti nel mondo della materia. Se proviamo a superare i riduttivismi dati da una visione della realtà parcellizzata e schematica, possiamo ricordarci che il sale occupa anche uno spazio della psiche: e non solo di quella individuale. E’ infatti un archetipo potente, presente come ricchezza sia materiale, sia simbolica nei tempi e nelle culture più diverse. E del sale parleremo nei suoi aspetti simbolici, supportati dalle caratteristiche materiali custodi del senso, cercando di cogliere l’invito del sale alla misura, alla giusta dose, in tempi che paiono generare squilibri potenti per la psiche e per il corpo.

Il tema verrà introdotto dal dr. Luigi Zoja, in interazione con l’autrice del testo. Seguirà una tavola rotonda con Diego Frigoli, Mara Breno, Giorgio Cavallari.

Link per seguire la conferenza in streaming: https://meet.jit.si/InsideReputationsEvacuateRecklessly

libri


Sal o del sale della vita. Esplorazioni analitiche della materia e del simbolo, Alda Marini, Magi

Aggiungi al tuo Calendario:

21/11/2021 11:00:00 21/11/2021 12:00:00 Europe/Rome BOOKCITY: Un piatto troppo colmo di sale. Riflessioni sul nuovo stile di vita nell’emergenza Covid Con Luigi Zoja, Alda Marini, Diego Frigoli, Mara Breno e Giorgio Cavallari. A cura di Istituto ANEB - <p style="text-align: justify;">Le convenzioni materialiste della modernità ci hanno abituato a pensare che il sale abiti nel mondo della materia. Se proviamo a superare i riduttivismi dati da una vis , BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false DD/MM/YYYY