Imparare la felicità e costruire il proprio futuro: storia di un'integrazione

Ente Promotore

SOLFERINO

Scuole di riferimento

Medie, Superiori

Fascia di età

11-13 anni, 14-15 anni, 16-18 anni

Dedicato a

Scuole della città metropolitana

Luogo

A scuola

Numero massimo iscrizioni

5

Obiettivi e descrizione progetto

In questo libro, Sekù racconta come ha rischiato tutto e conquistato il futuro, con la dolcezza e la vivacità di un ragazzo come tanti, rivelandosi ideale «testimonial» dell’ottimismo e della voglia di vivere per una generazione che ha più che mai bisogno di credere in se stessa. Sekù abbandona il suo Paese, il Mali, perché lo zio lo minaccia con pratiche voodoo per impossessarsi delle mucche di famiglia. Con il coetaneo senegalese Usman finisce in un campo profughi a Tripoli, minacciato e torturato con il consenso della polizia, e infine su un barcone diretto in Italia. Dopo un viaggio terribile di tre giorni e tre notti, i due ragazzi sbarcano in Calabria, e di lì raggiungono Milano. Qui comincia la seconda vita di Sekù, nella cucina di un ristorante di Porta Romana, dove sotto uno chef egiziano impara a preparare le penne all’amatriciana, le polpette, il baccalà. Tutt’attorno, un colorato gruppo di persone che creano per lui una nuova famiglia, tra loro Mamma Abi, una bellissima senegalese che partecipa ai destini di tanti ragazzi africani. Adesso Sekù ha diciotto anni, da lavapiatti è diventato un ottimo cuoco e il suo capo gli «profetizza» un futuro da chef.

Tempistiche

Data dell'incontro da concordare. Singoli incontri per ogni gruppo di classi di ciascun istituto. 

Vi è anche la possibilità di concordare la presenza all'incontro del protagonista del libro, Sekù, compatibilmente al numero di classi partecipanti e alle disponibilità logistiche di scuole e classi.

Materiali messi a disposizione dall’ente promotore
Risultati Attesi
Libro e Autore

Paolo Di Stefano "Sekù non ha paura"

Informazioni utili per gli insegnanti

Ogni istituto che si iscrive garantisce la partecipazione di almeno 3 classi per un massimo di 5, compatibilmente agli spazi messi a disposizione dalla scuola (Aula Magna, Auditorium ecc.)

In questo caso le classi andranno iscritte tutte tramite lo stesso modulo.

Si consiglia fortemente la lettura del libro prima dell'incontro con l'autore