IOLE GIRARDIS: Una maestra rivoluzionaria negli anni ’20 del secolo scorso

Ente Promotore

gruppo albatros il filo

Scuole di riferimento

Elementari

Fascia di età

6-7 anni, 8-10 anni

Dedicato a

Scuole di Milano città

Luogo

A scuola

Numero massimo iscrizioni

3

Obiettivi e descrizione progetto

Il libro “Iole Girardis” è una viva testimonianza della realtà scolastica della scuola primaria del secolo scorso, in particolare dell’anno 1920 (quindi nel 2020 vi sarà il centenario). Narra la storia vera di una giovane maestra (tratta dal diario personale scritto da Iole Girardis) che ha combattuto affinché l’istruzione scolastica non fosse posta in secondo piano rispetto all’impiego dei bambini da parte delle famiglie al lavoro nei campi. Iole Girardis è arrivata a scioperare per ottenere un’aula in cui insegnare al posto delle stalle che le venivano assegnate. Il progetto scolastico si propone di far conoscere agli alunni le differenze tra la scuola odierna e quella di cento anni fa e i mutamenti che sono intercorsi in un secolo di storia (1920-2020) riguardo alla percezione non solo della figura dell’insegnante ma anche dell’importanza e della collocazione dell’istruzione nella società dell’epoca. Per questo, il progetto si prefigge di: introdurre la figura di Iole Girardis nell’ambiente socio-culturale della sua epoca (1920); valorizzare le differenze culturali avvenute nel corso del secolo (1920 – 2020) nell’ambito dell’approccio all’insegnamento e di come esso veniva percepito dai ragazzi e dalle loro famiglie; sviscerare temi quali l’importanza del supporto per alunni con differenti abilità; l’importanza del contesto familiare e dell’impiego dei bambini nei lavori di natura contadina; i cambiamenti della figura dell’insegnante nel corso del secolo; Il progetto si ritiene multidisciplinare e potrebbe coinvolgere le lezioni di italiano, storia e matematica (quest’ultima materia anche in considerazione degli esercizi contenuti nel diario).

A livello didattico si propone la lettura del testo (in maniera individuale a casa o in classe) e successivamente esercizi di analisi del testo e di confronto tra le due epoche. 1. dibattito in classe; 2. raccogliere informazioni di amici e parenti circa la loro esperienza scolastica e, conseguentemente, raffronto con l’era scolastica che stanno vivendo gli alunni (con interviste a genitori e nonni per evidenziare le differenze avvenute nel corso degli anni nella realtà scolastica e raccolta di materiale foto, pagelle, libri, etc.); 3. come veniva percepita la scuola un secolo fa? 4. quale importanza si dava all’istruzione? 5. la figura della maestra. Somiglianze e diversità; 6. differenze nelle metodologie d’insegnamento; 7. le materie erano le stesse? 8. composizione delle classi: quanti alunni? ancora adesso ci sono classi con alunni di età diverse? 9. utilizzo della calcolatrice; 10. importanza della calligrafia; 11. come veniva percepita la scuola. Era importante frequentarla o si prediligeva l’esperienza lavorativa? 12. a discrezione degli insegnanti si propongono stralci del romanzo da adattare a spettacoli teatrali ad altre attività creative; 13. proporre agli alunni gli esercizi (di matematica, i dettati, i titoli dei temi) contenuti nel libro che Iole Girardis assegnava ai suoi alunni nel 1920.

Tempistiche

date da definire

Materiali messi a disposizione dall’ente promotore
Risultati Attesi

libro

Libro e Autore

IOLE GIRARDIS di Laura Graziano

Informazioni utili per gli insegnanti

A discrezione dell’insegnante può essere introdotta la lettura in classe (ora di narrativa) oppure individuale a casa. Successivamente il progetto avrà uno sviluppo in una durata di circa 10-15 ore a discrezione degli insegnanti. Aula ed eventuale palestra (o altro spazio idoneo) per adattamento teatrale.