La resistenza a Milano

Ente Promotore

Feltrinelli Editore

Scuole di riferimento

Medie, Superiori

Fascia di età

11-13 anni, 14-15 anni

Dedicato a

Progetto aperto

Luogo

Fuori da scuola - Sede di BookCity

Numero massimo iscrizioni

4

Obiettivi e descrizione progetto

Il progetto su cui gli studenti sono invitati a lavorare si svolge in tre fasi: 1.La prima fase consiste nella lettura di “La Bella Resistenza” di Biagio Goldstein Bolocan, e nella successiva discussione in classe con l’insegnante dei temi del libro. Il romanzo racconta la storia della famiglia del padre dell’autore, formata dalla nonna Emma Damiani e dal nonno Alexader Goldstein Bolocan, che negli anni trenta e quaranta pagò un prezzo altissimo al fatto di aver scelto di opporsi al fascismo e di essere una famiglia ebrea. I giovani di casa Damiani, infatti, furono da subito attivi nella resistenza antifascista e per questo vennero più volte arrestati e processati negli anni trenta fino allo scoppio della guerra, quando diedero vita al Partito d’Azione e combatterono la guerra partigiana. Nonno Alessandro, invece, fu vittima delle leggi razziali del 1938, che lo costrinsero ad abbandonare il paese e che colpirono direttamente i suoi quattro figli. È una storia vera e drammatica, ma anche “comune” ed entusiasmante perché ci parla dei grandi temi della responsabilità e della libertà. È necessaria la lettura individuale del libro per permettere il coinvolgimento in prima persona necessario al laboratorio di scrittura della terza fase. 2.La seconda fase vede l’incontro con l’autore, in modo da approfondire alcune tematiche legate al libro e al lavoro dello scrittore. Si parlerà della tecnica narrativa, degli strumenti che lo scrittore utilizza per scrivere un testo e di quelli che usa, nel caso del libro in oggetto, per trasformare un fatto di storia in un libro per ragazzi. Infine si traccerà il percorso che uno scrittore compie dall’idea iniziale della storia fino all’editing prima della pubblicazione. 3.La terza fase, subito dopo l’incontro con l’autore, vede ogni studente chiamato a realizzare un testo, in prima persona a partire da una frase del libro che lo ha colpito particolarmente. Il testo è libero, in modo da permettere sviluppi anche inaspettati, ma dovrà contenere alcune parole di una lista data. Una piccola officina di scrittura, dunque, atta non solo a sviluppare competenze linguistiche e narrative sulla base di un contesto e indicazioni date, ma anche a coinvolgere i ragazzi in un’intensa esperienza emotiva attraverso la scrittura.

Tempistiche

1.Settembre-ottobre: prima fase - lettura del libro ‘Continua a camminare’ e successiva discussione in classe insieme all’insegnante. 

2.14 Novembre 2019, giornata di BookCity dedicata alle scuole: incontro con l’autore 

3.dopo l’incontro con l’autore: terza fase - realizzazione all’interno della classe (o dell’istituto) dei testi realizzati.

Materiali messi a disposizione dall’ente promotore

Copia del libro per l'insegnante Incontro con l'autore

Risultati Attesi

Produzione di un testo narrativo

Libro e Autore

"La bella resistenza" di Biagio Goldstein Bolocan