Ma la poesia salva la vita? – Il caso Ezra Pound Incontro con Alessandro Rivali

Ente Promotore

Mondadori Editore e scuola professionale Galdus

Scuole di riferimento

Superiori

Fascia di età

16-18 anni

Dedicato a

Scuole della città metropolitana

Luogo

Fuori da scuola

Numero massimo iscrizioni

4

Obiettivi e descrizione progetto

Alessandro Rivali ha incontrato la figlia di Pound, Mary de Rachewiltz, nel castello di Brunnenburg, dove lei andò ad abitare nel dopoguerra, mentre il padre era detenuto nel manicomio criminale St. Elizabeths di Washington, accusato di tradimento dal governo americano. La speranza di Mary era che, una volta libero, il padre potesse trovare rifugio nel silenzio di Brunnenburg e tornare a dedicarsi a ciò che più amava. L’approdo al castello nell’estate del ’58 segnò in effetti una tappa decisiva nel lavoro di Pound, l’ultimo scorcio della sua vita lo avrebbe dedicato al compimento del “Paradiso”, la parte finale del suo poema: frammenti così densi di verità e tenerezza da diventare il suo testamento più sincero. Ed è proprio intorno alla sezione conclusiva dei Cantos e al senso di solitudine che Pound avvertì al suo ritorno in Italia che ruotano queste conversazioni tra Alessandro Rivali e Mary de Rachewiltz, iniziate ormai più di nove anni fa. Un avvincente romanzo familiare e, allo stesso tempo, una immaginifica ascensione al Paradiso di Pound, per scovare infine quella luce che “come un barlume ci riconduca allo splendore”.

Tempistiche

L’incontro si terra tra ottobre e dicembre in data e sede da definirsi.

Materiali messi a disposizione dall’ente promotore
Risultati Attesi
Libro e Autore

“Ho cercato di scrivere Paradiso”. Ezra Pound nelle parole della figlia: conversazioni con Mary de Rachewiltz. Alessandro Rivali è nato a Genova nel 1977. I suoi libri di poesie sono La riviera del sangue (Mimesis, 2005) e La caduta di Bisanzio (Jaca Book, 2010). Nel 2010 ha pubblicato il libro intervista Giampiero Neri. Un maestro in ombra (Jaca Book) e nel 2015 l’edizione delle lettere inedite di Eugenio Corti dal fronte russo (Io ritornerò, Ares).

Informazioni utili per gli insegnanti

Il laboratorio si propone come attività stimolo per la partecipazione al Premio Galdus 2020 concorso letterario – artistico rivolto a scuole secondarie di primo e secondo grado e si inserisce nella relativa Rassegna Culturale. Gli studenti sono chiamati a cimentarsi nella stesura di un testo poetico o narrativo o creazione di un lavoro artistico da inviare alla giuria del Premio entro il 15 marzo 2020. Tutti i dettagli sul sito:https://www.galdus.it/la-scuola-professionale/arte-e-cultura-premio-galdus/)