La leggenda del lago Gerundo

Ente Promotore

Eleonora Sabatino

Scuole di riferimento

Superiori

Fascia di età

14-15 anni, 16-18 anni

Dedicato a

Progetto aperto

Luogo

Fuori da scuola - Sede di BookCity

Numero massimo iscrizioni

10

Obiettivi e descrizione progetto

L'incontro verterà sulla presentazione  da parte dell'autrice, Eleonora Sabatino, del libro illustrato e del fumetto intitolati: La leggenda del lago Gerundo. Le due pubblicazioni nascono da un progetto ideato, condotto e coordinato da Paola Blesio, docente di discipline pittoriche, nell'anno scolastico 2017/2018, pensato per le 4 classi prime del Liceo Artistico di Lodi Callisto Piazza. Il progetto riguardante Tarantasio (dai dinosauri ai draghi) ha visto la partecipazione di diversi esperti, che hanno tenuto svariate lezioni. Tra questi: il giornalista Fabio Conti con excursus storico geografico sul lago Gerundo, tratto dal suo libro "Lago Gerundo, tra storia e leggenda"; l'illustratrice Silvia Dotti, che ha mostrato una serie di sue pubblicazioni riguardanti leggende da tutto il mondo e ha esposto una relazione sui miti illustrati nei suoi libri, con una dimostrazione pratica della sua tecnica pittorica ad acquerello, il docente Fabio Porfidia che ha spiegato agli alunni nozioni pratiche e teoriche per realizzare dinosauri e draghi. In particolare, Eleonora Sabatino, in interventi di due ore, per ciascuna delle quattro classi, ha guidato i ragazzi ad apprendere come si realizza e costruisce un libro, in questo caso sulle leggende legate al Lago Gerundo. Gli interventi sono stati così strutturati: 1)focus sui dinosauri, perché di ispirazione alle leggende e alla morfologia corporea dei draghi, in collaborazione con la docente Paola Blesio, 2)lettura di un brano tratto dal libro "Armi animali, come la natura ci ha insegnato a combattere" di Douglas J. Emlen, stimolo per conoscere l'habitat animale, per accrescere l'inventiva degli studenti, e per creare il plot narrativo di un testo 3)L'impaginazione: come si costruisce nella pratica un libro  4)Lo storyboard: come distribuire in modo funzionale lo spazio delle pagine, sia per le sezioni scritte, che per l'inserimento dei relativi disegni. 5)Cenni sulla mitologia per mostrare quanto la nostra cultura sia imbevuta di tali acquisizioni, tutt'oggi alla base di film d'azione e d'avventura per ragazzi e di graphic novel (come quelli prodotti dalla Marvel) 6)Nozioni sulla tecnica del tratteggio: anche a biro, impartite con la Docente D.ssa Paola Blesio. Il materiale in dispensa  su cui sono stati costruiti questi interveti  può essere riprodotto su richiesta.

Il progetto è stato approvato e sostenuto dalla Preside Daniela Verdi.

Tempistiche

12 novembre, giornata di BookCity dedicata alle scuole, un incontro

Materiali messi a disposizione dall’ente promotore

I docenti iscritti potranno ricevere un pdf con entrambi le pubblicazioni.

Risultati Attesi

libri già stampati on line presso Edizioni www.pixart.printing.it

Libro e Autore

Il lago Gerundo esisteva intorno all'area lodigiana e dei suoi dintorni intorno all'anno 1000 ed è stato bonificato dai monaci Cistercensi, in quanto zona paludosa e malsana, responsabile di malattie, come la malaria. La leggenda narrava come il lago fosse abitato dal drago Tarantasio, che con le sue esalazione velenose uccideva chi gli capitava a tiro, specialmente di sesso femminile. Ci sono svariati personaggi che la leggenda cita come uccisori della malvagia creatura: Federico Barbarossa, il vescovo Bernardo De Talenti, Uberto Visconti e S. Colombano.  (Cenni storici tratti dal libro di Fabio Conti "Lago Gerundo, tra storia eleggenda" ) 

Eleonora Sabatino è partita dalle notizie storiche e ambientali descritte in questo testo, per costruire una storia di sua invenzione e per i  disegni di entrambe le versioni, quella del libro e quella del fumetto. 

La storia narra del riscatto da parte di creature dolce e sensibili che vivono nel lago Gerundo, il draghetto Paco, le due Sirene, Xaxsia (suonatrice di chitarra elettrica) e Melodina (abile cantante) nei confronti del dittatore dragoTarantasio e dei suoi sgherri, insediatisi nel lago Gerundo. Il draghetto e le sirene decidono di allearsi con personaggi storici realmente vissuti e depositari delle leggende locali per porre fine ai soprusi del tiranno e alla scia mortifera delle sue esalazioni velenose. I personaggi positivi del racconto utilizzano qualità alternative alla forza bruta e alla violenza fine a se stessa dei cattivi della storia, come l’invisibilità di Paco, la voce ammaliatrice della sirena Melodina e le doti medianiche di viaggiatrice del tempo di Xaxsia. Queste doti, unite alla collaborazione guerriera di Federico Barbarossa, del vescovo Bernardo DeTalenti, di Uberto Visconti e di S. Colombano, portano a una strategia bellica vincente. Tutti insieme  riescono a uccidere il despota e la sua gang. Paco insieme alle due sirene e ai ragazzi del luogo fonda il complesso musicale TheLegend. Le bisce del collare, alleate e spie di Tarantasio, trasportano nella terra dei fuochi i resti dei tiranno, resi immortali da una perfida maga, Mefite, amica del loro Signore. Le spoglie del tiranno riprendono a inquinare l'ambiente, grazie anche all'aiuto della camorra; fortunatamente la falda acquifera è protetta da uno strato di sedimenti terrosi, arricchiti dai resti di antichi dinosauri e la storia continua...

Informazioni utili per gli insegnanti

Il progetto  scolastico relativo al drago Tarantasio si è svolto su più ampio respiro, introducendo svariate metodiche di studio, per spiegare come si realizza un libro, in questo caso specifico sul lago Gerundo.

Posso inviarvi un file pdf di entrambe le pubblicazioni.