Nel nome del padre e del figlio (Alternativa Online)

Ente Promotore

Casa Editrice Libraria Ulrico Hoepli

Scuole di riferimento

Superiori

Fascia di età

14-15 anni, 16-18 anni

Dedicato a

Scuole della città metropolitana

Luogo

A scuola - In aula o online

Numero massimo iscrizioni

2

Obiettivi e descrizione progetto

Qual è il rapporto fra padre e figlio? Come si costituisce? Ermanno Bencivenga affronta il tema di questa particolarissima relazione attraverso due esempi famosi: l'"Odissea" e "Pinocchio". La normale interpretazione delle vicende viene però ribaltata: è Telemaco e non Odisseo il protagonista della narrazione, è lui che sceglie, fra i tanti naufraghi e viandanti che si presentano a Itaca nel corso degli anni dicendo di essere Odisseo, chi sia suo padre. Con un lavoro da detective, esaminando il peso delle varie parti dell'opera e i suggerimenti occasionali di Omero, viene ricostruita la natura arbitraria di questa scelta: che il naufrago in questione sia davvero Odisseo, ci dimostra Bencivenga, in fondo noi non lo sappiamo, e soprattutto non lo sa Telemaco; è lui a deciderlo, è il figlio a stabilire chi sia suo padre. Allo stesso modo "Pinocchio", solitamente interpretato in modo edificante come la crescita di un bambino da uno stato meccanico e disarticolato, mediante l'assunzione di responsabilità sociali, a uno stato finalmente umano, diventa il libro di Geppetto, che arriva a scegliere suo figlio e a scegliere di essere padre.

Tempistiche

Incontro della durata massima di un'ora con ogni classe

Materiali messi a disposizione dall’ente promotore

Risultati Attesi

Libro e Autore

Ermanno Bencivenga, "Nel nome del padre e del figlio" (Hoepli)