Abbiamo tutti da imparare: crescere (anche) in lockdown

Ente Promotore

Edizioni Ares

Scuole di riferimento

Superiori

Fascia di età

14-15 anni, 16-18 anni

Dedicato a

Scuole di Milano città

Luogo

A scuola

Numero massimo iscrizioni

15

Obiettivi e descrizione progetto

Il periodo che ci stiamo lasciando alle spalle ha esasperato molte situazioni di fragilità e spesso a farne le spese sono stati gli adolescenti, sia in contesto scolastico che familiare. L’esperienza da docente ha spinto Anna Benvenuti a mettere a fuoco le difficoltà di una liceale milanese, Arianna, alle prese con la crisi dei genitori, le relazioni con i coetanei, i sentimenti, la scuola, il lockdown. Quanto è difficile crescere e capire chi si è veramente, cosa si desidera, in un mondo che ci appare privo di punti di riferimento? Abbiamo tutti -giovani e adulti - sempre da imparare ancora per poter costruire il nostro futuro.

Tempistiche

Da definire, preferibilmente il sabato mattina, da novembre a marzo. Uno/due incontri per ogni classe. Due ore circa di incontro.

Materiali messi a disposizione dall’ente promotore

Scheda dei libri

Risultati Attesi

Libro e Autore

"Niente che ci assomigli" di Anna Benvenuti (Edizioni Ares) / "Ancora tutto da imparare" di Anna Benvenuti (Edizioni Ares)

Informazioni utili per gli insegnanti

Un incontro di dibattito e confronto sul tema proposto, partendo dall'esempio della protagonista dei due romanzi, "Niente che ci assomigli" e "Ancora tutto da imparare". Apertura anche al tema della scrittura come terapia nei momenti di difficoltà. Possibilità di un successivo laboratorio letterario. Sarebbe utile (ma non indispensabile) che i ragazzi avessero letto almeno uno dei testi, per poter partecipare in modo più attivo. Anna Benvenuti, insegna Italiano in un liceo milanese e Lingua e letteratura catalana all'Università degli Studi di Milano. É sposata e ha quattro figli, e una passione divorante per la lettura e la scrittura.