Ogni giorno che passa: diario dei tempi che verranno

Ente Promotore

Paola Ratclif

Scuole di riferimento

Superiori

Fascia di età

14-15 anni, 16-18 anni

Dedicato a

Scuole di Milano città

Luogo

A scuola

Numero massimo iscrizioni

2

Obiettivi e descrizione progetto

Durante il primo lockdown, quasi per rispondere al bisogno di mettere a fuoco quello che stava succedendo, ho scritto "Ogni giorno che passa" (https://www.amazon.it/Ogni-giorno-che-passa-Chiusi/dp/B089M1FJKP), un racconto diaristico della fase uno dell'epidemia. Non ha la pretesa di raccontare un momento storico, né la cronaca intagliata dei mesi che hanno messo il mondo in ginocchio; è la narrazione di come ci siamo stati dentro, come abbiamo cavalcato l'onda anomala che ci ha colti all'improvviso, come siamo rimasti, in piedi, sul filo sottile dei nostri equilibri, come li abbiamo ridisegnati, ogni giorno che passava, come siamo caduti e come ci siamo rialzati. È un racconto del periodo della nostra vita che abbiamo trascorso chiusi in casa da un virus che non si vede che al microscopio. Il progetto propone attività personali e di gruppo, svolte in classe, attraverso le quali, a partire dalla lettura di "Ogni giorno che passa", si stimolano i ragazzi a immaginare i giorni che verranno. Procederemo con la stesura di un racconto diaristico proiettato al futuro in cui i ragazzi possano aiutarci a vedere il mondo con le loro diottrie. Il diario dei tempi che verranno è, naturalmente, la provocazione da cui si vuole partire per cominciare un percorso di narrazione personale e collettiva della nostra società, di cui i ragazzi, con spirito di analisi del presente e di immaginazione, diventano gli autori principali. Il risultato del loro lavoro potrebbe essere proposto al pubblico (scuola, insegnanti, genitori, famiglie, amici) attraverso un reading da realizzare porima della chiusura dell'anno scolastico. La pandemia ci ha insegnato che i ragazzi meritano il nostro ascolto perché rappresentano la generazione che, più di tutte, è chiamata all'appello civico del "tocca a noi adesso" e perché è nelle loro mani il futuro di questa società. E noi, dall'altro lato ma sempre accanto a loro, abbiamo il dovere di educarli a scegliere le parole giuste, per raccontarsi e, tante volte, per lasciarci stupire.

Tempistiche

Il progetto prevede 5 incontri totali: - un incontro preliminare con gli insegnanti per condividere modalità di attuazione e finalità del progetto - tre incontri con la classe - un incontro di restituzione finale Le date saranno concordate con i docenti.

Materiali messi a disposizione dall’ente promotore

Risultati Attesi

Racconto diaristico e possibilità, a conclusione dell'esperienza, di presentare il progetto attraverso un reading aperto al pubblico.

Libro e Autore

"Ogni giorno che passa. Chiusi in casa dal virus", Paola Ratclif

Informazioni utili per gli insegnanti

Il progetto stimolerà la capacità critica con gli alunni leggeranno il passato e il presente e la capacità narrativa di raccontarsi e di immaginarsi in un futuro prossimo. Grande attenzione sarà dedicata alla scelta e all'uso delle parole.