Formazione docenti per una scuola sconfinata: da dove cominciamo la rivoluzione?

Ente Promotore

Fondazione Giangiacomo Feltrinelli

Scuole di riferimento

Elementari, Medie

Fascia di età

6-7 anni, 8-10 anni, 11-13 anni

Dedicato a

Progetto aperto

Luogo

Fuori da scuola - Fondazione Feltrinelli, viale Pasubio 5, Milano

Numero massimo iscrizioni

40

Obiettivi e descrizione progetto

Dedicato a docenti coraggiose/i: due momenti formativi di 2 ore cadauno per ‘sconfinare’ (è possibile partecipare a entrambi gli incontri o a uno solo)

Le prime due ore sono dedicate alla riflessione sulla partecipazione attiva a scuola di ragazzi e ragazze, le ultime due ore alla strada da percorrere per permettere alla scuola di sconfinare nel territorio e viceversa.

Scopo degli incontri è fornire a docenti, educatori, educatrici alcuni strumenti pratici, utili a favorire modalità d’interazione con alunni e alunne per favorire la loro partecipazione e approfondire le modalità di progettazione per includere il territorio all’interno di un reale percorso di cittadinanza attiva.

Incontro 1 dalle 15.00 - 17.00

La rivoluzione educativa parte dalla partecipazione attiva di alunni e alunne

Una rivoluzione educativa a scuola oggi significa ripensare al ruolo delle ragazze e dei ragazzi che la abitano, renderla quindi un luogo di condivisione di pensieri, idee, saperi, esperienze, sogni e desideri e, soprattutto, un contesto dove ognuno, con i propri mezzi e per la sua parte, possa far sentire la propria voce in interazione con la voce degli altri. All’interno del progetto della “Scuola Sconfinata di tutte e di tutti” un ruolo di primo piano è svolto dalla partecipazione democratica e attiva delle ragazze e dei ragazzi. Partendo dall’ascolto e dal dialogo come ingredienti ineliminabili, occorre ora più che mai favorire processi in cui le studentesse e gli studenti possano essere chiamati in causa sin dall’inizio nell’affrontare problemi e nel prendere decisioni che riguardino la loro vita scolastica. Parleremo di come avviare percorsi e processi partecipativi in classe messi in atto da noi adulti e di esperienze di partecipazione nate dalle idee delle ragazze e dei ragazzi e nelle qualil’adulto assume il ruolo del facilitatore.

Incontro 2 - dalle 17.15 alle 19.15

Titolo: La strada per sconfinare nel territorio

Cosa vuol dire sconfinare nel territorio? quali sono i passi che si possono intraprendere affinché la scuola sia al centro del quartiere e viceversa? Si possono costruire dinamiche che rendano reale la parola cittadinanza e dove losconfinamento possa impattare sul curriculum di alunni/e. Andremo a scoprire i passi principali, le azioni e gli strumenti necessari e a esplorare alcune buone pratiche, anche internazionali. Una scuola sconfinata si può fare!

Tempistiche

4 ottobre 2021

2 incontri di 2 ore in presenza, ore 15.00-17.00 (Incontro 1), ore 17.15-19.15 (Incontro 2)

La disponibilità è di 20 posti per ciascuno dei moduli

Qualora non vi fossero le condizioni, il laboratorio potrà tenersi a distanza. 

Materiali messi a disposizione dall’ente promotore

Slide del corso

Risultati Attesi

Partecipazione di docenti di vari ordini e grado e attivazione di formazioni mirate per conoscere meglio buone pratiche per aiutare la scuola a sconfinare. 

Libro e Autore

Michela Bordin, Annabella Coiro, Gabriella Fontana, Nicola Iannaccone, Sabina Langer, Antonella Meiani, Roberta Sala (2021) (a cura di), Scuola Sconfinata. Proposta per una rivoluzione educativa, Milano, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli. 

Il volume è scaricabile in formato PDF, MOBI, EPUB: https://fondazionefeltrinelli.it/schede/scuola-sconfinata-per-una-rivoluzione-educativa/

Informazioni utili per gli insegnanti

Per info, scrivere a: formazione@fondazionefeltrinelli.it

Posti esauriti